Un pensiero su “Le tre domande di Cronache Letterarie
a Giovanna Caico”

  1. Ebbene sì, sono quella persona. Illo, Colui, l’essere che la fatal sera stava per tornare felice a casa con la SUA copia di “Ogni cosa è illuminata” e che è stato violentato da Giovanna Caico e costretto a restituire l’ambito volume per motivi che, a distanza di settimane, risultano ancora poco chiari. Speriamo che il libro li illumini. Devo dire che Giovanna Caico (che scopro essere sceneggiatrice di “Miracolo Italiano”, film a cui sono legato per motivi che non rivelo) ha onorato il suo impegno e mi ha fatto pervenire il tomo in tempi ragionevolmente congrui. Ma non si spegne il sorriso sul volto di un bambino felice, Giovanna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *