Saigon
Occidentali in esilio da se stessi

Da questa calda terrazza, circondato da tanti occidentali in esilio, osservo Saigon nel suo quotidiano percorso gastronomico: sbollentata all’alba, brasata al mattino, arrostita sul mezzogiorno, rosolata nel pomeriggio, mantecata al tramonto, flambé di notte.
Saturata la misura delle responsabilità e della buona volontà, o esaurite le speranze e le illusioni, molti occidentali sono finiti col spiaggiarsi in questa città, un po’ per potersi defilare da se stessi, un po’ per fuggire da quel che era il loro mondo, dalle famiglie, dalle frustrazioni, dalla monotonia, dai fallimenti e dalle delusioni varie. Continua a leggere Saigon
Occidentali in esilio da se stessi

Cosa si legge in Vietnam

Buddha at Nguyen Khang Taktsang Monastery, VietnamIn Vietnam non si leggono molti libri, e a volte quando vengono letti si sorvola su particolari così marginali come la trama e i contenuti. L’inconscia semplicità di una ispirazione estetica ben applicata a un testo vale più di una qualunque logica narrativa con le sue complicazioni.
«Di cosa parla il libro che stai leggendo?»
«Non lo so, non ne ho idea. È semplicemente bellissimo!»
Il lettore orientale, in generale, non pretende troppo fervore o troppa verità da ciò che legge, perché sa bene che la verità non è citabile con la parola scritta, e nemmeno gli interessa la descrizione fedele delle cose come appaiono, perché è ben cosciente della loro natura soggettiva e sa che raramente la realtà è quella che sembra. Continua a leggere Cosa si legge in Vietnam

Le trasformazioni silenziose insite nelle cose
Oriente e Occidente

BuddhaIl Vietnam, come un po’ tutta l’Asia orientale, ha una cultura che decisamente tende a far prevalere gli interessi collettivi su quelli individuali, i cui vari aspetti sono ben rappresentati dal Confucianesimo.
L’Occidente tende a sbilanciarsi nei confronti dei diritti dell’individuo, rafforzando le pretese del singolo nei confonti della società, indebolendone così gli obblighi nelle relazioni, cosa che porta al logoramento e alla disgregazione del tessuto sociale. L’Oriente tende invece a sbilanciarsi nei confronti dei doveri sociali, che rafforzano le pretese della società sull’individuo, indebolendone i diritti.  Continua a leggere Le trasformazioni silenziose insite nelle cose
Oriente e Occidente

Cronache letterarie dal Vietnam

Vietnam 2Il tempo è bellissimo, meglio farsene una ragione. Oggi a Nha Trang il clima è implacabilmente stupendo e, se dentro di te il tempo è cupo, non aspettarti alcuna solidarietà meteorologica da parte di questa città.
Dopo due giorni sotto un diluvio che avrebbe impressionato anche Noè, immersi in un paesaggio simile al negativo di una fotografia, tutto bianco, grigio e nero, un sole spavaldo è salito sul trono del cielo dominando il paesaggio e liquefandone i contorni.
Rassegnato a tutto questo, io giaccio inerte sul lettino in spiaggia, con la panza volta a Est, verso le Filippine, e il pelo della schiena volto a Ovest, verso la Pianura Padana: mi sembra di essere un po’ come una creatura mitologica, metà uomo e metà sdraio. Continua a leggere Cronache letterarie dal Vietnam