Gli uomini leggono per aggiustare, le donne per evadere

Sono le donne che leggono di più, questo ormai è evidente, al punto che le case editrici creano copertine femminili anche per romanzi che femminili non sono. Vincent Monadé, Presidente del centro nazionale del libro francese, ha scritto un libro breve e divertente che s’intitola “Come far leggere gli uomini della vostra vita”.
Eppure per molto tempo la lettura è stata considerata un’attività pericolosa per le donne perché le faceva evadere dalla loro vita di mogli e madri. Vedi Madame Bovary che è diventata quello che era proprio per aver letto dei romanzi.
La letteratura ha una grande potenza emancipatrice, sostiene Monadé, ed è un peccato che i maschi se ne privino. I ragazzi smettono di leggere verso i 13, 14 anni. Il perché nessuno lo sa, ma questa tendenza si sta accentuando. Dopo l’adolescenza non ricominciano a leggere romanzi, a differenza delle ragazze il cui rapporto con la letteratura si evolve per tutta la vita. I maschi smettono di leggere per piacere e cominciano a leggere cose utili, per lavoro. Leggono libri scientifici e libri di storia, giornali e se proprio devono evadere, fumetti: in questo superano le donne. Gli uomini leggono per approfondire la loro conoscenza, le donne per evadere. Continua a leggere Gli uomini leggono per aggiustare, le donne per evadere

I migliori libri dell’anno 2016

I migliori libri dell'anno 2016

Quali sono i migliori libri dell’anno? In mezzo ai tanti pubblicati trovare quelli giusti è sempre più difficile. Ecco perché l’ho chiesto a scrittori, librai, giornalisti, lettori – deboli, forti o divoratori – tutti comunque appassionati. Stavolta troverete più gialli del solito, ma ce n’è comunque per tutti i gusti… ecco dunque i nostri preferiti.

Riccardo Bruni
Ne ho letti una cinquantina. Numero Zero di Umberto Eco mi è piaciuto tantissimo. E’ un libro ambientato nella redazione di un giornale che secondo me dovrebbero leggere tutti i giornalisti. I libri di Eco sono tutti bellissimi e andrebbero letti tutti. Io sono un ultrà di Umberto Eco. Quello poi è stato l’ultimo e, anche se è più breve degli altri, è Umberto Eco allo stato puro. Continua a leggere I migliori libri dell’anno 2016

Il libraio è il mestiere più bello del mondo!
La libreria Koob a Roma

“Questo è un lavoro bellissimo che ti rimane nel cuore, mentre le case editrici sembrano castelli isolati dal mondo”.

Chi parla è Paolo Nicoletti Altimari che ha fondato e dirige la libreria Koob a Roma, vicino a piazza Mancini, davanti all’entrata posteriore del Maxxi. Originario di Ivrea, Paolo ha svolto vari lavori in campo editoriale, è stato lettore per le case editrici e traduttore. L’esperienza decisiva di libraio l’ha fatta alla Hoepli a Milano, una magnifica libreria di cinque piani, con tutti i settori possibili e immaginabili. Nel suo piccolo, la Koob ha il piano di sopra e di sotto, lo spazio per i bambini, quello per gli incontri e l’angolo bar. La cosa più interessante da fare, se andate in libreria, è chiedergli un suggerimento su cosa leggere… a me ne ha dati così tanti che non me ne sarei più andata, ma qui ne dirò soltanto alcuni… Continua a leggere Il libraio è il mestiere più bello del mondo!
La libreria Koob a Roma

Volete far parte del Book Club di Cronache Letterarie?

bookclub tshirt - moustache

Il primo libro che leggeremo sarà Messaggero d’amore (The Go-Between) di L.P.Hartley, pubblicato da Nutrimenti. Il gruppo, composto da una ventina di persone, si incontrerà a Roma. Ci sarà un mese di tempo per leggere il romanzo, prima di vederci e parlarne. Seguirà uno spuntino e un bicchiere di vino. Se volete avanzare la vostra candidatura scrivete a: info@cronacheletterarie.com e raccontateci qualcosa di voi… non troppo però;-)

Il passato è una terra straniera; fanno le cose in modo diverso laggiù. Questo, tanto per cominciare, è l’incipit...

Come ho vinto Io Scrittore
di Carlo Animato

Carlo AnimatoLa telefonata mi giunge un sabato mattina. È l’editor a cui dovrò consegnare il file definitivo del romanzo, che prossimamente diventerà ebook. Fra i dieci vincitori del torneo Io Scrittore 2015, c’è anche il mio romanzo Lo spacciatore di reliquie. In dieci abbiamo superato due selezioni (la prima inerente agli incipit più efficaci; l’altra, al testo completo) e sgomitato in una folla agguerrita di 3584 concorrenti. Ho già firmato il contratto, naturalmente, ma con la signora editor eravamo d’accordo sul risentirci un po’ più in là, quindi?ioscrittore logo ok

«Quindi non lo immagina?» mi chiede.
«No.»
«Si sforzi.»
«Non me lo dica…» dico, senza altro fiato, come la più sprovveduta delle miss. Continua a leggere Come ho vinto Io Scrittore
di Carlo Animato

Due parole dal direttore

comfort-zone

Dopo cinque anni di Cronache Letterarie, prima di cominciarne uno nuovo, è arrivato il momento di dire qualcosa e fare il punto.
In questi giorni a cavallo dell’anno abbiamo raggiunto un numero di contatti record, superando le 1000 visite al giorno, perciò per prima cosa grazie a tutti i Divanetto per spalla sinistralettori e gli amici che ci seguono. E’ un piacere essere un punto di riferimento anche per chi cerca un libro da regalare.
In questi cinque anni ci siamo propagati e siamo cresciuti. Ecco qui un po’ di numeri: Continua a leggere Due parole dal direttore

Speed date con gli editori
Al Women’s Fiction Festival di Matera

Women's Fiction Festival 2015Ci sono 10 minuti di tempo per proporre il tuo libro. Perciò meglio avere pronta una sinossi. In quei 10 minuti devi raccontare tutto, convincerli e rispondere a tutte le loro domande. Poi suona il campanello e si passa a un altro editore. Sembrano gli speed date del film di Verdone, solo che dall’altra parte c’è un editor, oppure un agente.
A Matera in questa edizione del Women’s Fiction Festival ce n’erano parecchi. Tutti avevano indicato preventivamente cosa cercano. Così se hai scritto un thriller non andrai a proporlo a chi cerca romance e se hai scritto un erotico non lo proporrai a chi fa libri per ragazzi, ma ogni scrittore, o aspirante tale, sceglie gli editori e gli agenti potenzialmente interessati al proprio testo. Continua a leggere Speed date con gli editori
Al Women’s Fiction Festival di Matera