Notte prima dello Strega

Per il terzo anno, la libreria Scripta Manent, a Roma, ha organizzato un incontro con tutti i candidati al Premio Strega, prima che la giuria si riunisca per scegliere la dozzina finale. Ora i candidati sono 27. Organizzato da Lina Monaco, il reading dà a ogni scrittore circa 20 minuti di tempo per raccontare in breve il proprio libro e leggere un brano a piacere. Poi si brinda con un goccio di Strega. Una bella iniziativa che permette di vedere da vicino questi scrittori e ascoltare la loro voce mentre leggono la propria opera.

Allora cominciamo. Il primo è Paolo Cognetti che ha scritto Le otto montagne, pubblicato da Einaudi. Arriva abbronzato come un montanaro. La montagna è il posto in cui i suoi genitori si sono conosciuti e innamorati, è una passione comune, il luogo su cui si fonda il loro rapporto e dove lo portavano da bambino.  Continua a leggere Notte prima dello Strega

Come funziona un gruppo di lettura
‘Bookies and Cookies’ a Bologna

Bookies anda Cookies stradaSono partite 5 anni fa in 10, 15, e ora quando si riuniscono sono sempre in 30.
Su Facebook sono 102. Sono state contattate da librerie e hanno intervistato degli scrittori. Ora, il 31 marzo, partirà anche il book club dei bambini e ragazzi.
Ilaria Zucchini, tra le fondatrici del gruppo di lettura Bookies and Cookies
(libri e biscotti), ci racconta come funziona.

Prima scegliamo un libro. Qualcuno lo propone e spiega perché: perché mi è piaciuto tanto, perché non mi è piaciuto, perché se ne parla, perché vorrei leggerlo… poi se ci sono più proposte si vota. Continua a leggere Come funziona un gruppo di lettura
‘Bookies and Cookies’ a Bologna

Kafka on the Shore by Haruki Murakami

work-2499477-3-flat550x550075f-kafka-on-the-shore-1_2It is not normal for leeches to rain down from the sky onto a parking lot on the highway.  Nor is it normal for slick, black snow to fall onto the shoulders of some young thugs spoiling for a fight and remain stuck to their skin.  It isn’t normal for an entire class to lose consciousness while out on a school trip in the mountains and that all the children recover, while one child remains in a coma for weeks.  And it is not normal for an old man to be able to speak with cats.
His latest novel, 1Q84, tops the bestseller lists in both the East and the West.  Therefore, no introductions are necessary for Murakami, the reserved and inscrutable writer whom everyone is already talking about; instead, let’s dive straight into Kafka on the Shore.   Continua a leggere Kafka on the Shore by Haruki Murakami

Lost in Murakami
L’ebook di Cronache Letterarie

Ci siamo, il grande giorno è arrivato. No, Murakami non ce l’ha fatta a vincere il Nobel, che è andato al cinese Mo Yan, ma i suoi  lettori sono in trepida attesa del terzo libro della trilogia. A un anno dalla pubblicazione dei primi due libri, oggi esce in Italia 1Q84 Libro III e per l’occasione Cronache Letterarie vi propone Lost in Murakami, l’ebook che tenta una interpretazione del romanzo. A partire da oggi troverete questi Dialoghi su 1Q84 su Amazon, Ibs, Book Republic, Ultima Book e Kobo (la libreria Mondadori) al costo di 0,99 centesimi. Anche se non avete un ebook reader, o un tablet, potete scaricare il PDF e leggerlo su qualsiasi computer. Contribuite alla causa!

Sputnik Sweetheart by Haruki Murakami

In the spring of her twenty-second year, Sumire fell in love for the first time in her life. An intense love, a veritable tornado sweeping across the plains—flattening everything in its path, tossing things up in the air, ripping them to shreds, crushing them to bits. The tornado’s intensity doesn’t abate for a second as it blasts across the ocean, laying waste to Angkor Wat, incinerating an Indian jungle, tigers and all, transforming itself into a Persian desert sandstorm, burying an exotic fortress city under a sea of sand. In short, a love of truly monumental proportions. The person she fell in love with happened to be seventeen years older than Sumire. And was married. And, I should add, was a woman. This is where it all began, and where it all wound up. Almost.

Thus begins this novel by Murakami which muses upon the question of love.  It’s about love and death and hits you straight in the heart.  It starts off as being light and carefree, then propels us into a mysterious drama.  However, it is not a dark book, let’s just say that it’s rather difficult to classify. But then again, books by this inscrutable Japanese author always are.  Continua a leggere Sputnik Sweetheart by Haruki Murakami

Gruppo di lettura su Kafka sulla spiaggia
quarta e ultima parte

Cristina: Io vorrei proporre una nuova teoria. Per me da questo articolo del giornale di Tokyo si capisce che Johnnie Walker è il padre di Kafka perché le modalità della morte con le coltellate e tutto il resto, coincidono.
Tiziana:
E’ chiaro che Murakami vuole suggerirlo, ma la prova non ce l’hai.
Cristina:
Neanche in CSI ce l’hai.
Tiziana:
No, in CSI le prove sono schiaccianti.  Continua a leggere Gruppo di lettura su Kafka sulla spiaggia
quarta e ultima parte

Gruppo di lettura su Kafka sulla spiaggia
parte terza

Roberta: Io non gli perdono il fatto che “mi ha dovuto far squartare i gatti e mangiarne il cuore”…
Cristina
: Nakata non avrebbe potuto uccidere un uomo se non fosse stato il male assoluto.
Roberta
: Questo è vero…
Giovanna
: Mentre parlavate stavo pensando allo sguardo che ha un figlio sul padre. Il fatto di vivere con una persona che prima è più forte di te e poi tu diventi sempre più forte. Forse il risultato è l’odio verso un padre che non è in grado di riconoscere completamente la sua forza nuova. C’è qualcosa di naturale e fatale nell’odio verso il padre. Continua a leggere Gruppo di lettura su Kafka sulla spiaggia
parte terza