Breve trattato sulle coincidenze
di Domenico Dara

Un postino riflessivo e solitario non resiste alla tentazione di leggere le lettere che consegna nel paesino in cui vive e dove apparentemente non succede niente. Il postino, tante volte nella vita ha desiderato trasformarsi in un oggetto per spiare l’intimità della gente. “Cosa c’è di male, in fondo, a leggere la corrispondenza altrui?”
Inizia allora ad aprire tutte le lettere che lo incuriosiscono “scoprendo così nella corrispondenza segreta del paese un mondo straordinario in cui tutti sembravano avere una vita parallela fatta di confessioni, segreti, amori, dolori clandestini”.
La lettera che più lo incuriosisce è scritta con una calligrafia che sembra la sua. E’ una lettera d’amore per una donna la cui vita è “stipata tra una pila di piatti lordi e montagne di panni da stirare”. E lo stupore non finisce qui perché questa lettera assomiglia molto a una che lui stesso ha scritto diversi anni prima e che non ha mai spedito.   Continua a leggere Breve trattato sulle coincidenze
di Domenico Dara

I migliori libri dell’anno in Francia

maglia blu righe fuma

A dicembre, la rivista francese Lire, stila una lista dei migliori libri dell’anno. Le loro scelte, anche se non sempre pubblicate in Italia, Bandiera_animata_flag_Francia_navalesono molto interessanti e varie. Usare il filtro di un’altra lingua e di un altro paese è comunque una ricchezza. Ecco dunque alcuni dei migliori libri francesi. Continua a leggere I migliori libri dell’anno in Francia

Luce d’estate ed è subito notte
Il mondo visto da un paesino d’Islanda

mini-islanda_camper_dimavv_51Himnaríki og helvíti

Partendo dall’isola di Lewis, nelle Western Ebridi a nord della Scozia (vedi La trilogia dell’isola di Lewis), passando per l’Irlanda e le isole Aran (La gente felice legge e beve caffè), fino a un paese sperduto della Corsica (Il sermone sulla caduta di Roma), siamo infine approdati in Islanda con Luce d’estate ed è subito notte.
Un giro delle isole che forse non è ancora finito, ma di sicuro qui ci vorremmo fermare… “perché a volte nei posti piccoli la vita diventa più grande”.
Luce d’estate l’abbiamo letto in due, io e Roberto Concu che, essendo un lettore prodigio, poi si è letto tutti i libri di  Stefánsson in circolazione. Ecco il risultato. Continua a leggere Luce d’estate ed è subito notte
Il mondo visto da un paesino d’Islanda