I migliori gialli del momento
Intervista a Sergio Polimene della Emons

Illustrazione di Yelena Bryksenkova

Sergio Polimene, direttore commerciale della Emons Edizioni, è un grande appassionato di gialli. La casa editrice di recente ha organizzato il festival Krimi, al cinema Nuovo Sacher di Roma, mettendo a confronto autori di gialli italiani e tedeschi. E’ in questa occasione che l’ho intevistato.

Quali sono secondo te i migliori gialli che possiamo leggere in questo momento?
Noi come Emons cerchiamo di portare in Italia il meglio della letteratura noir/gialla tedesca, ma al festival hanno partecipato tanti autori, non solo i nostri. Dei volumi che noi pubblichiamo, io preferisco i gialli più letterari e nella fattispecie due autori: Friedrich Ani, che è un grandissimo autore tedesco. Ani è sempre ai primi posti nelle classifiche e spesso vince il premio per il miglior giallo dell’anno, dedicato alla serie di Süden, il detective che lavora alla sezione “persone scomparse”. Adesso a novembre cominceremo a pubblicare anche la sua nuova serie. Continua a leggere I migliori gialli del momento
Intervista a Sergio Polimene della Emons

La briscola in cinque di Marco Malvaldi

E’ vero che nel mondo del giallo italiano e forse in quello del giallo in genere, ci si prende piuttosto sul serio. Sui delitti non si scherza… con l’eccezione di Camilleri e Omar di Monopoli.
Il libricino di Marco Malvaldi mi ha fatto pensare a Camilleri, non solo perché è stato pubblicato da Sellerio, non solo perché come lui crea un mondo – un paesino toscano dove tutti si conoscono – ma anche perché è divertente. I suoi protagonisti sono un barista trentenne e quattro vecchietti che stazionano nel suo bar – fuori o dentro a seconda delle stagioni – dove bisticciano, giocano a carte e soprattutto fanno pettegolezzi. Tutti dotati di sano umorismo toscano e linguaccia tagliente.
Marco Malvaldi è un chimico che lavora all’Università di Pisa. Grande lettore, appassionato di matematica e gialli, ha iniziato a scrivere mentre preparava la tesi perché si era stufato dei videogiochi.
La briscola in cinque
(carta o ebook) è il suo primo romanzo e comincia con un cassonetto dell’immondizia in una pineta, da cui spunta fuori il cadavere di una ragazza. A trovarla è un ragazzo talmente ubriaco, che neanche si spaventa. Ed ecco che i quattro vecchietti con la linguaccia tagliente si trasformano in detective. Ma il più bravo di tutti è Massimo, il “barrista”, che vorrebbe gestire il bar senza averli sempre fra i piedi. Eccolo alle prese col movente:  Continua a leggere La briscola in cinque di Marco Malvaldi